Ai Medici della FIMMG di Treviso

Loro Sedi

Notiziario 24

Prot. 697 / 29 dicembre 2014

Sito FIMMG Treviso web <www.fimmgtv.org>

ULSS 8: rinnovati i coordinatori di AFT

I MMG della ULSS 8 hanno eletto i loro coordinatori:

AFT 1 Castelfranco: Pierantonio Rossato
AFT 2 Castelfranco: Carmella Piva
AFT 3 Montebelluna: Alberto Gamba
AFT 4 Montebelluna: Modesto Celia
AFT 5 Giavera del Montello: Francesco Lotoro
AFT 6 Valdobbiadene: Emma Ziliotto
AFT 7 Crespano del Grappa: Adriano Guadagnin
AFT 8 Asolo: Pio Brolese
AFT 9 Riese Pio X: Massimo Pisciotta

  1. Contratto di esercizio

La Regione insiste per un contratto d'esercizio limitato alle sole MdG Integrate (e con finanziamento limitato al 2014) mentre la FIMMG ritiene che il beneficio del contratto di esercizio debba essere esteso a tutta la popolazione assistita dalle diverse forme associative (quindi personale anche per MdG e per MdR); e che il finanziamento non sia limitato al 2014, perché una volta che il MMG ha “assunto” del personale e non riceve più finanziamento …..

  1. Service Card nazionale ritirabile in sede

La sola attivazione della Service Card dà diritto di ricevere una polizza assistenza gratuita per la propria abitazione e lo studio.

  1. Concorso di Ammissione alla Scuola di MG

Facciamo chiarezza su quanto scritto o riferito in merito all'esame di concorso per l'ammissione al Tirocinio triennale in Medicina Generale. Lo slittamento di data per l'ammissione alle specialità universitarie ha comportato che quasi tutti i medici iscritti si siano presentati all'esame. La Regione aveva predisposto, come ogmi anno, 2 Commissioni (Padova e Legnaro) in aule con capienza di poco superiore al numero dei medici concorrenti; una terza Commissione avrebbe potuto favorire la diluizione degli esaminandi. Non erano previsti locali guardaroba sorvegliati dove far depositare borse, libri e cellulari; né la Commissione esaminatrice né il Comitato di sorveglianza hanno l'autorità per “sequestrare” tali oggetti; comunque più volte ciascun Presidente di Commissione ha sottolineato che in caso di uso di dispositivi elettronici avrebbe espulso il medico con annullamento della prova d'esame. I componenti dei Comitati di Sorveglianza, forse esigui rispetto al numero degli esaminandi, non hanno segnalato nessun caso meritevole di espulsione; nessun esaminando ha chiesto l'intervento del Comitato di sorveglianza e/o della Commissione esaminatrice segnalando comportamenti degni di provvedimento di espulsione. Forse vale la pena sottolineare che il controllo spetta al Comitato di sorveglianza (non ai membri della Commissione) e gli eventuali provvedimenti al Presidente della Commissione. Gli elaborati sono stati tutti consegnati nei termini previsti e sono stati corretti manualmente, in quando non disponibile il lettore ottico, appena terminato l'esame. A fronte di alcune segnalazioni di errori di correzione, la Commissione esaminatrice si è nuovamente riunita ricontrollando tutti gli elaborati.

  1. Articolo sull'Ordine dei Medici

All'indomani dei risultati ordinistici è apparso un articolo su Il Gazzettino con enfasi sul potere disciplinare dell'Ordine. Si tratta di una intervista rilasciata su compiti e funzioni dell'Ordine.

  1. Bando di partecipazione ad una Scuola di Ricerca in Medicina Generale e gestione del farmaco della FIMMG

Il contesto attuale di approccio all’uso del farmaco risente fortemente di una carenza di informazioni strutturate e dati che vengano dalla MG. In particolare i profili di efficacia, sicurezza, utilità necessari per definire la “place in therapy” dei nuovi farmaci, le migliori modalità prescrittive ed erogative in funzione anche della convenienza e sostenibilità economica ed equità di accesso alle cure, poggiano su informazioni derivanti da setting di sperimentazione diversi dalla MG. È noto a tutti infatti come il paziente afferente alla medicina territoriale abbia caratteristiche cliniche e di trattamento molto diverse da quelle dei pazienti selezionati negli studi clinici condotti nelle strutture sanitarie. Le comorbidità infatti e la presenza di terapie concomitanti sono caratteristiche comuni nei pazienti osservati dal MMG, mentre gli studi condotti nelle fasi pre-registrative, consentono, tramite l’individuazione di criteri di inclusione/esclusione, particolarmente analitici, di selezionare una popolazione spesso molto diversa da quella del “mondo reale”. Tali criticità rischiano di non far rispondere al bisogno terapeutico dei pazienti e al quesito clinico, oltre a limitare sensibilmente, la sostenibilità economica del SSN/SSR. Per cercare di rispondere a queste problematiche FIMMG nazionale intende costituire un Gruppo di Ricercatori in MG che possa divenire un vero e proprio “network operativo” capace di elaborare e supportare scelte e posizioni della MG in riferimento alla pratica e all’uso non sperimentale dei farmaci. Tale network potrà anche essere coinvolto, in ultima analisi, in progetti di ricerca clinica pre e post-marketing, secondo la logica del “large and simple trial” che sono sempre più utilizzati per la verifica dell’effectiveness (efficacia reale). Basti pensare che negli ultimi anni sono proprio le Agenzie Regolatorie, sia a livello nazionale che europeo, a chiedere alle aziende la conduzione di studi post-registrativi nelle condizioni più vicine possibili al “mondo reale” (PASS: Post Authorization Safety Study e PAES: Post Authorization Efficacy Study). Inoltre, si sta affermando, sia a livello scientifico che regolatorio, l’esigenza di rilevare su vasta scala la percezione soggettiva degli effetti terapeutici da parte dei pazienti, e questo tipo di ricerca può trovare una pratica realizzazione mediante la collaborazione programmata con il network dei medici di MG che garantiscono una continuità della relazione medico curante – paziente. Si dovrà costituire così un “Gruppo di Sperimentatori”, tramite la creazione di una Scuola di Ricerca in Medicina Generale e Gestione del Farmaco - FIMMG, che dovrà fornire servizi formativi ed operativi ad un congruo numero di medici distribuiti sul territorio nazionale. L’offerta didattica sarà articolata con un Corso formativo FAD preliminare e un successivo Corso residenziale, che dovranno essere obbligatoriamente frequentati dagli aspiranti. Al termine di tale percorso, regolarmente superato secondo i criteri ECM (superamento Post-Test), si verrà inseriti nel “Gruppo di Sperimentatori di Ricerca in Medicina Generale e Gestione del Farmaco – FIMMG.” La percorribilità di un progetto così ambizioso non può che realizzarsi con la condivisione di intenti di più parti, in primis quella dei MMG di partecipare e di essere attori del futuro della loro professione, non essendo più possibile giocare un ruolo di sola retroguardia, pena il concreto rischio di declino. FIMMG nazionale sosterrà tutto il progetto, e per quanto riguarda i partecipanti fornirà la logistica (viaggio e soggiorno) secondo le modalità che verranno successivamente comunicate ed un gettone presenza, prestabilito e omnicomprensivo, per le spese di sostituzione in studio.

Condizioni: La partecipazione ai Corsi suddetti è a titolo volontario; Possedere i requisiti di partecipazione; Presentare Domanda di Partecipazione; Accettazione di tutte le condizioni organizzative indicate; Dichiarazione di disponibilità alla frequenza della Scuola di Ricerca e di disponibilità all’inserimento nel “Gruppo Sperimentatori Ricerca in Medicina Generale e Gestione del Farmaco – FIMMG”; Accettazione delle condizioni di riservatezza; Partecipazione al Corso FAD obbligatorio e propedeutico all’inserimento nella graduatoria definitiva per la partecipazione al Corso Residenziale. L’inserimento nella graduatoria suddetta sarà condizionata alla disponibilità dei posti individuati per singola Regione; la graduatoria verrà elaborata in funzione del miglior punteggio di merito ottenuto con il Post-Test ECM; a parità di merito verrà preferito il candidato con la minore età. È prevista la creazione di un elenco di riserva candidati; Partecipazione al Corso Residenziale di 3 giorni con rispetto completo dell’orario didattico

Requisiti di partecipazione: - Essere MMG iscritti FIMMG - Possedere Idonea Dotazione Informatica - Età ≤ 60 anni - Anzianità Convenzione ≥ 5 anni - Numero Assistiti ≥ 800

Tempistica

  1. Acquisizione della disponibilità a frequentare la “Scuola di Ricerca in Medicina Generale e Gestione del Farmaco - FIMMG”, tramite apposita domanda attraverso il sito www.fimmg.org, entro il 16 dicembre 2014

  2. Realizzazione del Corso FAD, disponibile online dal 7 gennaio 2015

  3. Partecipazione al Corso Residenziale (Hotel Flora, Frascati) di 3 giorni. Sono previsti 13 Corsi residenziali di 30 partecipanti ciascuno, con inizio da febbraio 2015 e a seguire a cadenza pressoché mensile.

  4. Superamento del Post-Test ECM del Corso

  5. Inserimento nel “Gruppo Sperimentatori Ricerca in MG e Gestione del Farmaco - FIMMG”

La FIMMG nazionale si riserva di apportare tutte le modifiche o integrazioni al Progetto che riterrà necessarie. Le domande dovranno essere inviate: fax 0654896645 mail scuolaricerca@fimmg.org

  1. AIFA e Levotiroxina sodica: le tappe

15.11.2013 l’AIFA predispone una nota riguardante la necessità di un controllo dei valori di TSH e FT4 dopo 4-6 settimane dall’eventuale sostituzione di un prodotto a base di levotiroxina con un altro.

2.9.2014 l'AIFA riceve per il tramite del Ministero della Salute una nota da parte dell’associazione Federanziani, di Federfarma e FIMMG circa la difficoltà di gestire correttamente tali controlli.

23.10.2014, la CTS di AIFA convoca le ditte produttrici di levotiroxina per discutere con loro una possibile soluzione condivisa in merito alle problematiche di cui sopra;

10, 11 e 12 dicembre 2014 la CTS approvati che:

  • La prima prescrizione di un trattamento a base di levotiroxina può essere effettuata con un un farmaco equivalente, che può essere prescritto ad un costo vantaggioso per il SSN senza perdita di efficacia e sicurezza per il paziente. Una volta iniziato il trattamento, tuttavia, si raccomanda la non sostituibilità del farmaco di prima prescrizione.

  • Nel rispetto della responsabilità professionale del medico, la legge attuale consente al medico prescrittore di specificare la non sostituibilità del medicinale ritenuto idoneo, come chiaramente indicato nel secondo comma dell’art. 7 della legge 405/2001.

  • Nell’interesse prevalente della salute del paziente, AIFA auspica, nei casi in cui il medico decida la non sostituibilità del farmaco prescritto, che le autorità sanitarie territoriali non pongano a carico dell’assistito la differenza fra il prezzo più basso ed il prezzo del farmaco previsto.

Tanti cari auguri a Voi tutti ed ai Vostri Cari

IL SEGRETARIO PROVINCIALE

Dott. Brunello Gorini

La presente lettera contiene informazioni di carattere confidenziale rivolte esclusivamente agli iscritti della FIMMG di Treviso. Uso e/o diffusione e/o distribuzione e/o riproduzione da parte di qualsiasi soggetto sono vietati e saranno perseguiti ai termini di legge.