Canale dei Buranelli

Palazzo dei Trecento in Piazza dei Signori

Cascata al Ponte di San Martino

Sezione Provinciale di Treviso

31100 Treviso, Via Montebelluna 2 - 0422 405095 - brunellogorini@fimmg.org

Ai Medici della FIMMG di Treviso
Loro Sedi


Notiz. 15 Prot. N°  817 / 18 agosto 2011
Sito FIMMG Treviso web <www.fimmgtv.org>




1.Ci vengono segnalate difficoltà nell'invio dei certificati di malattia,
in particolare legate al cambio obbligatorio della password. Coloro che
avessero difficoltà sono pregati di segnarlo, solo per mail, a questo
indirizzo per l'attivazione dell'assistenza Atlas.


2.Certificati on line, attestati su carta fino al 13 settembre
I medici continueranno a rilasciare al dipendente in malattia l'attestato
cartaceo della certificazione fino al prossimo 13 settembre. La scadenza è
stata fissata nell'incontro tra Ministeri di Lavoro e Funzione pubblica,
Inps, confederazioni dei datori di lavoro e sindacati della medicina di
famiglia.


3.sabato 17 settembre, presso l'Ordine dei medici corso “La prevenzione
del conflitto nella responsabilità sanitaria” dalle ore 9 alle ore 13.
Crediti ECM: 4,7.
Obiettivi:
Acquisire conoscenze teoriche in: - conciliazione in ambito sanitario; -
capacità di ascolto; - comunicazione efficace;
Conseguire conoscenze pratiche per: - imparare a stabilire un clima di
fiducia nella relazione con il paziente; - migliorare le capacità
comunicative e di gestione dei conflitti o di un’eventuale procedura
conciliativa.


4.Venerdì 7 ottobre ore 14,30-19 "Figlicidio e femminicidio.
Dall'antropologia alla psicologia sociale" Treviso, Palazzo Rinaldi


5.Convegno "the IJPC Conferences - 2nd Geriatrics in Primary Care- Cure
Primarie e Paziente Anziano" - Venezia 11/12 novembre 2011


6.Congresso nazionale FIMMG
Durante il Congresso Nazionale si svolgerà il I° Congresso della Società
Italiana di Ecografia in Medicina Generale e della Scuola di Ecografia
Generalista FIMMG, con anche un corso sull'uso dell’ecostetoscopio (v-scan
G.E.) indirizzato al MMG che desideri apprendere una nuova semeiotica,
basata sugli ultrasuoni, che gli consenta di migliorare gli out-comes
delle proprie visite.


7.Corso "Nuove competenze per il personale di studio"finanziato da
Fondoprofessioni
Il Corso (32 h) "Nuove competenze per il personale di studio" introdurre
le competenze previste dal nuovo profilo professionale "assistente di
studio del MMG" , inserito nel CCNL dei dipendenti degli studi
professionali in fase di imminente rinnovo.
Per poter attivare un corso completamente gratuito nella nostra provincia
dobbiamo  raggiungere 16 adesioni di MMG per i rispettivi collaboratori 
iscritti a Fondoprofessioni.


8.Progetto regionale per la realizzazione ed il miglioramento strutturale
di centri di accoglienza - case rifugio destinate ad ospitare donne, sole
o con figli minori, vittime di violenza domestica
È aperto il bando di finanziamento 2011 della Regione del Veneto per
favorire l'attuazione degli interventi di sostegno ai centri di
accoglienza o case rifugio (BUR n. 52 del 15.07.2011). A poterne fare
domanda entro il 13 settembre 2011 sono tutti i Comuni del Veneto. Il
finanziamento, così come previsto dall'articolo 30 della legge regionale
n.11/2010 (finanziaria regionale 2010), è destinato a progetti di
realizzazione ex novo e di miglioramento strutturale di centri di
accoglienza o case rifugio destinate ad ospitare donne, sole o con figli,
vittime di violenza domestica. Strutture che all'ospitalità, gratuita,
garantita 24 su 24, affiancano anche un programma personalizzato di
recupero e di inclusione sociale, nel rispetto dell'anonimato della donna.
Per scaricare la documentazione necessaria alla formalizzazione della
richiesta
http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/Centri+di+accoglienza+case+rifugio.htm
Per informazioni: Direzione Relazioni Internazionali Tel. 041
/2794309-4347  - Fax 041/2794390  email  relint@regione.veneto.it


9.Progetto Veneto ESCAPE
Il Forum della Pubblica Amminitrazione di Roma ha premiato la Regione
Veneto ed Arsenàl.IT, il consorzio delle 23 aziende sanitarie e
ospedaliere venete dedicato alla sanità digitale, per il progetto Veneto 
ESCAPE che permette  al cittadino  di scaricare il proprio referto via
web. L'iniziativa, confinanziata da Regione Veneto e DigipPA e coordinata
da Arsenal.IT è volta all'eliminazione della carta nella pubblica
amministrazione. Il servizio di Veneto Escape permette  di ridurre la
carta e gli errori. L'assesore Coletto ha sottolineato che a questo
progetto è collegata anche realizzazione del fascicolo sanitario digitale,
grazie al quale, a partire da fine 2012, ogni medico, dovunque si trovi,
potrà  accedere velocemente ai dati sanitari del paziente, per le cure
nell'emernenza o nei casi in cui non conosca  la storia sanitaria del
cittadino che deve curare.


10.Pioglitazone ritirato dal mercato in Francia
Pioglitazone, farmaco contro il diabete, è stato ritirato dal mercato
dall'Afssaps, l'Agenzia regolatoria francese, dopo che uno studio ha
evidenziato «un lieve aumento nei casi di tumore della vescica». Al
termine di un meeting sui rischi e benefici del farmaco l'Agenzia francese
ha disposto che i medici non debbano più prescrivere il farmaco, approvato
in Europa nel 2000, come opzione per i pazienti, senza beneficio da
metformina.


11.Responsabilità penale della Guardia Medica
Un medico di continuità assistenziale e altro medico intervenuto
nell'immediatezza su richiesta dei familiari della paziente, sono stati
condannati alla pena di 4 mesi di reclusione ciascuno ed al risarcimento
dei danni morali e materiali, in quanto dichiarati colpevoli per avere
cagionato la morte di una bimba con difficoltà respiratorie conseguenti a
shock anafilattico per assunzione orale di cefalosporina. La colpa era
consistita in imperizia (avere omesso di effettuare le dovute manovre di
ossigenazione bocca-naso, di somministrare adrenalina i.m. e/o e.v.,
idrocortisone e antistaminico) limitandosi a praticare un inefficace
trattamento descritto in sentenza, lasciando la paziente ai familiari per
il trasporto in ospedale. Agli imputati è stata addebitata la mancanza di
qualsiasi intervento utile, fondata presumibilmente su un errore di
diagnosi e verosimilmente anche sul fatto di non avere mantenuto la
necessaria lucidità e freddezza; ad uno di essi è stato anche addebitato
il comportamento omissivo di non avere provveduto ad accompagnare
personalmente la piccola in ospedale, come sarebbe stato specifico dovere
fare.


12.Dipendente Asl: no part-time per esercitare in convenzione Ca
La Corte d'Appello ha accolto il ricorso della Asl diretto a ottenere la
conferma di legittimità del provvedimento con cui si negava al dipendente
amministrativo di trasformare il rapporto di lavoro in corso da tempo
pieno a tempo parziale al fine di poter svolgere, essendo in possesso dei
requisiti, attività di medico convenzionato nel settore della continuità
assistenziale.  È conforme alla legge il diniego espresso
dall'amministrazione alla richiesta del lavoratore di trasformazione del
rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale laddove l'istanza sia
stata formulata per poter svolgere attività convenzionata di guardia
medica (art. 23 del Ccnl Comparto Sanità del 7/04/1999)
Tra l'altro rileva il principio per cui con il SSN può intercorrere un
unico rapporto di lavoro; tale rapporto è incompatibile con ogni altro
rapporto di lavoro dipendente, pubblico o privato, e con altri rapporti
anche di natura convenzionale con il Ssn.


13.Sui telefonini il ministro chiede parere al Css
Il ministro della Salute ha chiesto al Consiglio Superiore di Sanità, pur
perplesso sull'allarme, un giudizio tecnico scientifico sui risultati
degli studi realizzati alla luce delle dichiarazioni da parte dell'OMS
sulle radiofrequenze da cellulare che «potrebbero causare il cancro», per
verificare se esistano ragioni per introdurre delle precauzioni per il
loro uso. Il direttore del dipartimento di Oncologia medica dell'Istituto
Tumori di Aviano invita a limitare l'uso del telefonino ai ragazzi e
proibirlo ai bambini, che, essendo in fase di crescita, sono più esposti a
eventuali rischi, in particolare sul nervo acustico e al cervello, anche
se non ci sono evidenze certe che dimostrino che le onde dei telefoni
cellulari siano cancerogene.


14.Responsabilità medica per prescrizione farmaci
Un medico veniva condannato al risarcimento dei danni in favore del
paziente per responsabilità professionale costituita dall'aver prescritto
un'errata terapia (assunzione di un determinato farmaco) che aveva
cagionato gravi danni alla vista. La Corte di Cassazione ha evidenziato
che, quanto all'obbligo d'informazione e all'onere della relativa prova,
la responsabilità professionale del medico - ove pure egli si limiti alla
diagnosi e all'illustrazione al paziente delle conseguenze della terapia o
dell'intervento che ritenga di dover compiere, allo scopo di ottenerne il
necessario consenso informato - ha natura contrattuale; ne consegue che se
il paziente contesta il corretto adempimento dell'obbligo di informazione,
è il medico che deve fornire la prova di aver adempiuto esattamente.


15.Screening del cancro colorettale: l'esperienza veneta
I programmi di screening del cancro colorettale basati sui test
immunochimici (iFobt) fecali si caratterizzano per un'elevata performance
in termini di sensibilità, valutata attraverso i tassi di cancro
intervallo. Il dato emerge da 5 programmi di screening condotti nella
Regione Veneto dall'Istituto oncologico veneto Irccs di Padova. Il piano
utilizzato si è distinto per i tassi ridotti di tumori non rilevati dallo
screening e diagnosticati durante l'intervallo (singolo iFobt, soglia di
sensibilità: 100 ng Hb/ml, intervallo tra gli screening di 2 anni).
L'analisi si è basata su un follow-up di 486.306 anni-persona e i tumori
intervallo sono stati identificati in soggetti che avevano avuto un
risultato negativo allo screening condotto nel periodo 2002-2007.
Globalmente, sono stati diagnosticati 126 tumori intervallo rispetto a 572
tumori attesi. Le incidenze proporzionali erano pari a 15,3% e 31,0% nel
primo e secondo anno-intervallo con una sensibilità episodica globale del
78,0%. La sensibilità si è rivelata maggiore per i maschi rispetto alle
femmine (80,1% vs 74,8%); non sono state osservate differenze in base
all'età, al sito anatomico o fra i diversi programmi. La sensibilità di
iFobt si è attestata sull'82,1%.Gut, 2011; 60(7):944-9


16.Irap non dovuta dal Mmg anche se con segretaria part-time
Un medico di assistenza primaria, pur avvalendosi della collaborazione
part-time di una segretaria, impugnava una cartella di pagamento emessa a
seguito del mancato versamento dell'Irap, sostenendo di non dovere
l'imposta. La Commissione tributaria provinciale di Teramo ha accolto il
ricorso proposto dal medico perchè nell'attività del medico di famiglia
non è presente quel quid pluris collegabile alla maggiore capacità di
arricchimento derivante dalla struttura, dall'ampiezza dello studio, dai
dipendenti, dai collaboratori, dalla segretaria, dai beni strumentali,
perché nonostante la loro presenza il reddito non subisce un incremento
aggiuntivo, essendo lo stesso parametrato su valori diversi, che
rappresentano situazioni oggettive non influenzabili dalla presenza del
personale dipendente o di beni particolarmente sofisticati.

Cordiali saluti

                       IL SEGRETARIO PROVINCIALE
			Dott. Brunello Gorini



La presente lettera contiene informazioni di carattere confidenziale
rivolte esclusivamente agli iscritti della FIMMG di Treviso. Uso e/o
diffusione e/o distribuzione e/o riproduzione da parte di qualsiasi
soggetto sono vietati e saranno perseguiti ai termini di legge.