Ai Medici della FIMMG di Treviso
Loro Sedi


Notiz. 11 Prot. N°  0518/ 5 luglio 2012
Sito FIMMG Treviso web <www.fimmgtv.org>




1.L'Assemblea provinciale straordinaria della FIMMG di Treviso, che si
è tenuta venerdì 8 giugno in sede ha approvato il Rinnovo della
Polizza Assicurativa e degli altri servizi che vengono offerti
compresi nella quota di iscrizione; ha approvato anche di proseguire
nel processo di informatizzazione attraverso la propria s.r.l.. Il
Segretario ha anche fatto un breve rendiconto attività di Atlas,
mentre il Fiduciario della ULSS 9 ha  presentato la nuova cartella
clinica di rete. Questo è l'ultimo, in ordine di tempo, servizio
offerto, compreso nella quota di iscrizione, agli iscritti alla FIMMG
di Treviso e permette la messa in rete geografica orizzontale (in
questo momento) senza costringere il singolo MMG ha cambiare il
proprio gestionale. I MMG hanno discusso delle problematiche
professionali e delle difficoltà di dialogo con le aziende ULSS; dopo
ampia discussione l'Assemblea ha delegato il Segretario a procedere
legalmente avverso la ULSS 9 e ha Proclamato lo stato di agitazione
nella ULSS 9, con delega al Segretario di espletare, entro 30 gg, le
formalità richieste. Approfondimento nel prossimo notiziario.



2.Rinnovo Polizza Assicurativa
Negli ultimi 10 anni, i MMG della FIMMG di Treviso hanno goduto della
copertura assicurativa di RC secondo una polizza base di gruppo,
comune per tutti i medici, stipulata attraverso il broker Previasme;
tale copertura si è dimostrata efficace per la nostra attività
professionale, con una media di denunce da 5 a 10/anno, quasi sempre
concluse col l'assoluzione del MMG. Poichè la Navale Assicurazioni,
con cui era stata stipulata tale convenzione, non è più attiva sul
mercato, abbiamo realizzato con Unipol una nuova polizza di
responsabilità civile multirischi professionali riservata agli
iscritti Fimmg. Il pacchetto base (massimale euro 500.000) è in linea
con quanto si richiede oggi ad una polizza professionale di un MMG ed
è a carico della FIMMG di Treviso, dando così prosecuzione al progetto

assicurativo iniziato anni fa e riconfermato nell'Assemblea dell'8/6.
La prima cosa da fare è scrivere alla FIMMG
(<brunellogorini@fimmg.org>) per autorizzare l'invio a Previasme dei
dati e dell'indirizzo dove ricevere la documentazione.
Attendere l'arrivo della documentazione
Scaricare la documentazione ricevuta e leggerla (con particolare
attenzione le condizioni e l'informativa sulla privacy)
compilare e firmare i 6 moduli: Autorizzazione privacy (Unipol e
Previasme); modelli 7a e 7b; modulo Adeguatezza e, infine, il modulo
di adesione. Quest'ultimo varia secondo l'attività esercitata:
- MMG Assistenza Primaria: pacchetto A
- MMG Continuità Assistenziale: pacchetto A1
- MMG doppio incarico (Assistenza Primaria + Continuità
Assistenziale): pacchetto A2
- MMG emergenza territoriale: pacchetto A1
- Medici in formazione.
Il costo del pacchetto base è a carico della FIMMG di Treviso.
Inviare i 6 moduli al fax 06.44233895 o per mail a
<rcpassomedico@previasme.i> o per posta ordinaria a: Previasme Srl.
viale di Villa Massimo 39 - 00161 Roma.
C'è anche la possibilità per il singolo MMG (a sue spese) di integrare

la polizza, aumentando il massimale o estendendola alla libera
professione; ma questo sarà possibile solo dopo aver formalizzato la
prima adesione.



3.ULSS 9 e arretrati
questo mese sono in pagamento le quote “Patto/Contratto”, il prossimo
mese dovrebbe toccare alle quote informatica 59 bis (2.400 euro lordi)
per chi non li ha ancora ricevuti.



4.Smart card e firma digitale nelle ULSS 7 e 9
Consigliamo di non andare a ritirare una plastichetta che, al momento,
non serve a nulla.



5.Eletti i Coordinatori AFT nella ULSS 9:
AFT 1 Treviso: dott.ssa ALESSANDRA GEREMIA
AFT 2 Treviso: dott. MARIO BISI
AFT 3 Treviso: dott. ROBERTO SACCOCCI
AFT Silea e S. Biagio: dott. LUIGI FAGGIAN
AFT Istrana, Morgano e Quinto: dott. ANGELO OLINTO POZZI
AFT Paese, Ponzano e Povegliano:dott. GIUSEPPE MARDEGAN
AFT Arcade, Spresiano e Villorba: dott. ROBERTO MORO
AFT Breda, Carbonera e Maserada: dott. BRUNO DI DANIEL
AFT Casale, Casier e Preganziol: dott. ROBERTO BENETTI
AFT Mogliano e Zero Branco: dott. MARIO VARRESE
AFT Monastier, Roncade e Zenson: dott.ssa GIUSEPPINA FERUZZI
AFT Fontanelle e Oderzo: dott. GIOVANNI PISANI
AFT Cimadolmo, Ormelle, Ponte di Piave, Salgareda e S. Polo: dott.
BRUNELLO GORINI
AFT n°43 Portobuffolè, Cessalto, Chiarano, Gorgo, Mansuè, Meduna e
Motta di Livenza: dott. RICCARDO GASPARRI.



6.Modulistica TAC/RM: non è più a pagamento.



7.“Informatori” dell'ULSS 9 in studio solo fuori orario alla tariffa
di 100,00 euro + iva.



8.Farmaci in studio
La Legge Finanziaria 2008 “Disposizioni per la formazione del bilancio
annuale e pluriennale dello Stato” al recita che “Le confezioni di
medicinali in corso di validità, ancora integre e correttamente
conservate,legittimamente in possesso di ospiti delle Residenze
sanitarie assistenziali (RSA) ovvero in possesso di famiglie che hanno
ricevuto assistenza domiciliare, per un loro congiunto, dall’azienda
sanitaria locale o da una organizzazione non lucrativa avente finalità
di assistenza sanitaria, possono essere riutilizzate nell’ambito della
stessa RSA o della stessa ASL o della stessa organizzazione non
lucrativa, qualora, rispettivamente, non siano reclamate dal detentore
all’atto della dimissione dalla RSA o, in caso di suo decesso,
dall’erede, ovvero siano restituite dalla famiglia che ha ricevuto
l’assistenza domiciliare alla ASL o all’organizzazione non lucrativa”
(comma 350) “Al di fuori dei casi previsti dal comma 350, le
confezioni di medicinali in corso di validità, ancora integre e
correttamente conservate, ad esclusione di quelle per le quali è
prevista la conservazione in frigorifero a temperature controllate,
possono essere consegnate dal detentore che non abbia più necessità di

utilizzarle ad organizzazioni senza fini di lucro, riconosciute dalle
regioni e province, aventi finalità umanitarie o di assistenza
sanitaria” (comma 351) e “Ai fini del loro riutilizzo, le confezioni
di medicinali di cui ai commi 350 e 351 sono prese in carico da un
medico della struttura od organizzazione interessata, che provvede
alla loro verifica, registrazione e custodia. Le disposizioni di cui
ai commi da 350 al presente comma si applicano anche a medicinali
contenenti sostanze stupefacenti o psicotrope” (comma 352). Quindi il
MMG può lettimamente tenere in studio confezioni di farmaci
affidatigli dai propri pazienti o loro familiari e consegnarle ad
altri pazienti.



9.Ricetta elettronica
Sulla base di informazioni raccolte dalla FIMMG nazionale, risultano
solo 4 Regioni (Lombardia, Emilia Romagna, Valle d’Aosta e Puglia, e
la Provincia di Trento) in cui può considerarsi conclusa la
sperimentazione della ricetta elettronica e quindi in grado di
iniziare la graduale e progressiva estensione a tutti i medici
dell’invio quotidiano delle ricette. In tutte le altre Regioni
sussistono difficoltà operative di varia natura che impediscono ai
medici di operare correttamente e li distraggono dall’impegno
prioritario di assistenza sanitaria. Purtroppo, alcune ULSS, pur
sapendo che nel Veneto non è stata conclusa la sperimentazione,
procedono ad emanare direttive minacciando sanzioni economiche ai
medici. La FIMMG denuncia questo comportamento e difenderà i propri
iscritti da ogni abuso, anche in sede giudiziaria.



10.Certificati di malattia
La certificazione di malattia telematica, grazie soprattutto ai MMG,
ha raggiunto e superato la quota del 90% della certificazione, un
risultato superiore alle stesse aspettative dell'INPS. Questo non vuol
dire che non esista più quella cartacea, anzi. Se, come riferito,
personale dell'INPS dicesse il contrario, siete invitati a comunicarci
il nominativo per un intervento mirato.



11.Valutazione dei rischi
Per i datori di lavoro con meno di 10 dipendenti (ex art. 29 c.5  e
art. 31 c.6 del DLgs 81/2008), la scadenza dell'autocertificazione è
stata prologata al 31.12.2012.



12.Disponibilità a sostituzioni
A breve sul sito sarà disponibile un elenco di medici disponibili per
le sostituzioni (in area riservata). Gli interessati a ll'attività di
sostituto sono pregati di comunicarlo alla FIMMG specificando anche in
quale zona sono disposti a lavorare, autorizzando a mettere il proprio
nominativo con recapito sul sito.



13.Malattia del MMG
La polizza di malattia per i primi 30 giorni prevede che il medico che
sia stato assente a causa di malattia o infortunio debba presentare
una serie di documenti, tra i quali la dichiarazione (in carta
semplice) rilasciata dalla ULSS al termine della malattia o dei primi
30 giorni (se la malattia si protrae), che attesti l’avvenuta
sostituzione per malattia con altro/i medico/i. Dal 1° gennaio 2012
sono entrate in vigore le modifiche introdotte dall’art.15 della legge
12 novembre 2011, n.183 (legge di Stabilità 2012) relative alla
disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive contenuta
nel DPR 445/28.12.2000. Nello specifico, al comma 1) si stabilisce
che: "Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in
ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili
solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della
pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i
certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle
dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47.” Il comma 2) lettera a)
riporta: “i certificati dovranno riportare, a pena di nullità, la
frase: il presente certificato non può essere prodotto agli organi
della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici
servizi”. Infine al comma 2) lettera c) si legge: “ Le amministrazioni

pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire
d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di
cui agli artt. 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in
possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte
dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento
delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la
dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato.” In sintesi, non
essendo le Assicurazioni Generali un Ente di Amministrazione Pubblica
né un gestore di pubblico servizio, si può considerare il sinistro
come un rapporto tra privati, necessitante quindi, ove richiesto, di
certificazione rilasciata dalla pubblica amministrazione. Le ULSS,
pertanto, sono tenute a rilasciare al sanitario la certificazione
richiesta che dovrà obbligatoriamente riportare la dicitura "valido
solo tra privati". Dal 31° giorno di malattia è necessaria l'apertura
della pratica presso l'ENPAM; per l'avvio della pratica è sufficiente
che il medico produca la dichiarazione sostitutiva in quanto l'ENPAM
acquisisce direttamente dalle ULSS i certificati necessari.

Cordiali saluti
IL SEGRETARIO PROVINCIALE
Dott. Brunello Gorini

La presente lettera contiene informazioni di carattere confidenziale
rivolte esclusivamente agli iscritti della FIMMG di Treviso. Uso e/o
diffusione e/o distribuzione e/o riproduzione da parte di qualsiasi
soggetto sono vietati e saranno perseguiti ai termini di legge.